Vorresti sapere cosa fare, vedere o mangiare a SANTA MARGHERITA E PARAGGI?
Guarda il nostro video!

Santa Margherita e Paraggi sono due mete, che per motivi diversi, sono conosciute in tutto il mondo. La prima famosa per la sua vista mare favolosa e il porticciolo che regala un tramonto spettacolare, la seconda per la spiaggia bianca e l’acqua cristallina. 

IL CENTRO STORICO

Santa Margherita è una cittadina poco distante da Genova, facile da raggiungere sia con il treno che con la macchina. La città è famosa per le sue spiagge di sabbia dorata, le acque cristalline e le pittoresche case colorate che si affacciano sul porto, è infatti un posto magico e frequentato spesso anche dai genovesi stessi che vogliono godersi una giornata in riva al mare.

Ci sono molte tappe essenziali da godersi in una giornata a Santa Margherita: per prima cosa consigliamo di visitare il centro storico, molto affascinante e caratteristico, con le sue stradine strette e i vicoli che si inerpicano sulla collina. L’architettura della città è stata influenzata dalla presenza di molte famiglie nobiliari che hanno vissuto qui nel corso dei secoli, e questo si riflette nelle splendide ville e palazzi che si possono ammirare in giro per la città come Villa Durazzo: buona parte del fascino che caratterizza Villa Durazzo è dovuto al Parco secolare che la circonda e che si estende, affacciato sul Golfo, per circa tre ettari. La sua creazione si deve alla famiglia Durazzo, che mise a dimora aranci, limoni e pompelmi per dar vita a quinte di verde per chi saliva dal mare. Sempre nel centro si trova la Cattedrale della Madonna della Rosa, molti negozi, bar e ristoranti tipici. 

Successivamente si può proseguire con una passeggiata sul lungo mare che costeggia tutto il meraviglioso porticciolo e proprio al centro si trova il Castello a picco sul mare: riprende a pieno il nome della città, è stato edificato nel 1550 con puri scopi di difesa, difatti è stato realizzato con molta fretta in una posizione davvero ottimale per poter osservare in maniera costante i confini della città. Si potrà anche osservare l’interno di questa affascinante attrazione e vengono qui ospitate in maniera periodica delle mostre oppure delle fiere.

Continuando sulla passeggiata, andando avanti, inizierete quella che viene chiamata dai genovesi “La passeggiata dell’amore” che vi porterà direttamente fino a Portofino. Santa Margherita è anche molto viva la sera, ci sono infatti numerosi locali sul lungomare in cui passare la serata e una delle più famose discoteche della Liguria, il Covo di Nord Est.

PARAGGI

Per arrivare a Paraggi e Portofino bisogna percorrere quella che viene chiamata la passeggiata dell’amore. Entrambi sono raggiungibili in auto ma si andrebbe a perdere la magia di camminare in riva al mare. All’inizio della passeggiata si potrà visitare l’abbazia di Cervara che mantiene ancora oggi il fascino e la bellezza dei suoi tempi: a picco sul mare è circondata da un giardino entrato a far parte dei grandi Giardini Italiani per la sua bellezza e curanza. Continuando la passeggiata vi imbatterete nella baia di Paraggi, questa è sicuramente la baia più famosa di tutta la Liguria e lascia sempre piacevolmente colpiti i suoi visitatori. Alle spalle della baia si ci può immergere all’interno della Valle dei Mulini, chiamata così per la presenza di circa 35 mulini abbandonati che si possono incontrare nel cammino. Se invece si ci vuole fermare per qualche ora nella spiaggia di Paraggi c’è una curiosità che in pochi conoscono: non lontano dalla riva si trova la statua sommersa dell’Olivetta, questa statua raffigura un subacqueo che è intento a nuotare e si può vedere tranquillamente con la maschera immergendosi per pochi metri. Sempre poco dopo la baia si trova anche una grotta sommersa sotto il livello del mare, all’interno della grotta, da tempi immemori, si trova un presepe sommerso.

Ci sono molte leggende che vedono protagonista questa baia, la più conosciuta è quella del suo tesoro nascosto. Secondo storie antiche qui si troverebbe uno dei più grandi tesori di tutto il mondo: si racconta che un avido Pirata francese, uscito sconfitto da una battaglia navale, moribondo ed in cerca di rifugio naufragò con la sua nave carica di ori proprio nei pressi della scogliera di paraggi. Gravemente ferito riuscì a raggiungere la misteriosa grotta dove si lascio morire circondato dal suo tesoro. La leggenda vuole che data la sua avidità il tesoro venne maledetto dal pirata e che enorme e feroce murena avrebbe vegliato sul tesoro per sempre. Ovviamente il tesoro non è mai stato ritrovato ma ciò che c’è di vero è che sicuramente nella zona si trova l’habitat ideale per le Murene. Inoltre, pare che nella zona di Santa Margherita Ligure siano state ritrovate antiche monete e catene d’oro, forse proprio parte del tesoro del pirata.

HAI GIÀ GUARDATO TUTTO? TRANQUILLO TI SUGGERIAMO ANCHE ALTRI POSTI!

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Scroll to Top